Cisti pancreatiche: benigne, pre-cancerose o cancerose

Cisti nel pancreas

Di Tony Subia
Circa l ‘ 80% delle cisti pancreatiche sono benigne. Circa il 20% sono precancerose o cancerose. Oggi, un maggior numero di cisti pancreas sono diagnosticati a causa di tecnologia di imaging avanzata e molti sono scoperti accidentalmente durante la scansione della zona addominale per altri problemi medici. Pertanto, spesso, le cisti precancerose si trovano prima di diventare cancerose.

Cosa sono le cisti del pancreas?

Esistono diversi tipi di cisti pancreatiche. Molti tecnicamente non sono affatto cisti, ma sacche di liquido non canceroso con tessuto infiammatorio o cicatriziale. Le cisti trovate nel pancreas possono rientrare nelle seguenti categorie:

Cistoadenoma sieroso. Raramente canceroso, ma può diventare abbastanza grande da causare dolore addominale e una sensazione di pienezza. Fortunatamente, la maggior parte delle cisti pancreatiche scoperte sono di questo tipo.

Cistadoma mucinoso. Tipicamente situato nella coda o nel corpo del pancreas. Più grande è la cisti, più è probabile che sia cancerosa.

Ectasia del dotto mucinoso. Questo tipo si trova più spesso nella testa del pancreas ed è più comune negli uomini. Di solito è precanceroso o è già canceroso quando scoperto.

Tumore cistico papillare. Più comune tra le donne e in genere si trova nel corpo o la coda del pancreas. Sono generalmente cancerose.

Canceroso, precanceroso o benigno?

Il tipo di cisti si basa su determinati indicatori come dimensioni, posizione, caratteristiche. Il medico può decidere di prendere un campione del liquido cisti per determinare se le cellule tumorali sono presenti o condizioni precancerose esistono . Se il tumore è precanceroso o maligno e non si è diffuso oltre il pancreas, è necessaria la rimozione chirurgica. Le cisti precancerose lasciate senza sosta molto probabilmente diventano cancerose in futuro.

Un articolo da leggere

Leggi questa storia di successo intitolata “I medici mirano a fermare il cancro al pancreas prima che si formi” pubblicato dal Baltimore Sun. Paula Rimes, un giovane 41 anni aveva screening prima di avere la sua cistifellea rimosso. Una cisti pancreatica è stata scoperta per caso durante le scansioni dell’area. I medici non ritenevano la cisti una seria preoccupazione, ma tenevano un occhio vigile sulla cisti per alcuni anni.

Quando ha iniziato ad allargarsi le è stato consigliato di chiedere un secondo parere. Durante la ricerca web, Paula ha scelto Johns Hopkins Pancreatic Cancer Center per quel secondo parere. Sono stati eseguiti un ciclo di test tra cui una risonanza magnetica, una TAC, un’endoscopia e una biopsia. Johns Hopkins ha confermato che la cisti pancreatica era del tipo che cresce all’interno dei dotti pancreatici e più spesso si sviluppa nel cancro del pancreas.

La seconda opinione probabilmente le ha salvato la vita poiché la cisti è stata scoperta prima che si trasformasse inevitabilmente in cancro al pancreas. Ha avuto un intervento chirurgico Whipple dove la testa del pancreas, l’intestino tenue e un dotto biliare comune sono stati rimossi.