Cosa succede quando viene contestato un Testamento?

cosa succede quando viene contestato un testamento

Quindi hai stabilito che potresti avere motivi per contestare un Testamento – cosa succede dopo? Il primo e più importante passo è quello di prendere una consulenza legale. Ci sono limiti di tempo rigorosi per fare un reclamo e il tuo avvocato sarà in grado di garantire che questi siano rispettati. Compila il modulo sottostante per avviare il processo.

Una volta che hai preso una consulenza legale, il passo successivo sarà quello di ottenere una copia del Testamento il più rapidamente possibile. Non stupitevi se gli esecutori rifiutano inizialmente-anche se si fosse vicino al defunto. Non vi è alcun obbligo legale per gli esecutori di darvi una copia, ma ci sono protocolli che dettano che fornire una copia aiuterà a risolvere le controversie in modo rapido e con la minima spesa. Se l’Esecutore rifiuta di rivelare una copia del Testamento, una lettera del tuo avvocato di solito li convincerà a fornire una copia. Il tuo avvocato farà notare che se la questione dovesse andare in tribunale, il fatto che l’Esecutore non abbia fornito una copia sarà portato all’attenzione del Tribunale che potrebbe avere conseguenze (in particolare in relazione a chi paga le spese legali in relazione al reclamo).

Se l’esecutore si rifiuta ancora di fornire una copia del Testamento, è possibile emettere un avvertimento contro la proprietà che impedisce una concessione di successione da essere rilasciato fino a quando la controversia è stata affrontata.

Avvertenze

Un avvertimento viene utilizzato per fermare la concessione di successione o lettere di amministrazione da essere rilasciato dal Registro di successione in cui vi è una controversia su una proprietà. Avvertimenti possono essere emessi se non c’è una Volontà. L’avvertenza consente al “caveator” – la persona che ha inserito l’avvertenza-di effettuare ulteriori indagini per verificare se vi sono motivi per contestare la Volontà. Gli esempi possono includere:

  • Preoccupazioni che il Defunto è stato indebitamente influenzato nel fare la Volontà
  • Preoccupazioni che il Defunto non ha la capacità mentale di una
  • Preoccupazioni che la Volontà o la firma è stata forgiata
  • Preoccupazioni che il patrimonio del Defunto non essere smaltiti in conformità con la Volontà
  • Preoccupazioni che il Defunto ha fatto fare una Volontà che non è stato presentato

Per l’emissione di un avvertimento, un’applicazione fatta per l’ufficio del registro di sistema. Questo può essere fatto in tempi relativamente brevi. Una volta rilasciato, l’avvertenza dura 6 mesi, ma se necessario questo può essere esteso. La proroga deve essere effettuata nel mese precedente alla sua scadenza.

Dopo che l’avvertenza è stata emessa, il tuo avvocato continuerà a indagare se hai motivi per presentare un reclamo contro la proprietà del Defunto.

Se gli Esecutori o gli Amministratori non sono d’accordo con l’avvertenza, possono richiedere di servire un “Avviso” sull’Avvertitore che richiede loro di inviare un “Aspetto” al tribunale entro 8 giorni. L’ “Aspetto” indicherà i motivi su cui è stata emessa l’avvertenza. Se l’Avvertitore non riesce a entrare nell’aspetto con il tribunale, gli esecutori o gli amministratori del defunto saranno in grado di richiedere la concessione di successione/lettere di amministrazione e trattare la proprietà come normale.

Se l’Avvertitore inserisce un ‘Aspetto’, l’avvertenza rimarrà in vigore fino a quando la controversia non sarà stata risolta. Il tuo avvocato lavorerà con voi per cercare di negoziare con le parti coinvolte e risolvere il problema, senza bisogno di andare in tribunale. A volte, una domanda al Registro di successione per un udito direzioni può essere necessario. Se la controversia non può essere concordata, può iniziare un procedimento giudiziario formale. Puoi saperne di più sui passaggi coinvolti nella nostra guida, ‘ Come faccio a rivendicare contro una proprietà?’

Cosa succede se ho successo?

Se si sfida con successo una Volontà e la Volontà viene dichiarata non valida, la precedente Volontà valida rimane al suo posto. Se non ci fosse una Volontà precedente, si applicheranno le regole dell’intestino.

Se fai con successo un reclamo ai sensi della legge sull’eredità (cioè per una ragionevole disposizione finanziaria), il Tribunale deciderà quanto della proprietà hai diritto.

Avviso: JavaScript è richiesto per questo contenuto.