Le missioni spagnole di San Antonio, Texas

Circa le missioni di San Antonio:

Una catena di cinque missioni stabilite lungo il fiume San Antonio nel 18 ° secolo divenne la più grande concentrazione di missioni cattoliche in Nord America. Costruite principalmente per espandere l’influenza spagnola del Nuovo Mondo a nord dal Messico, le missioni servirono anche per introdurre gli abitanti nativi al cattolicesimo e alla società spagnola.

Il 1º maggio 1718, gli spagnoli stabilirono un complesso di missione-presidio a circa metà strada tra la Valle del Rio Grande e le missioni del Texas orientale. Questa fu la fondazione della città di San Antonio, il più significativo insediamento texano dell’era spagnola. Probabilmente la più nota, Mission San Antonio de Valero (in seguito conosciuta come Alamo) fu fondata a sud sul fiume Rio Grande vicino alla città di Guerrero, in Messico, prima di essere trasferita qui.

Nel 1720, una seconda missione, San Jose y San Miguel de Aguayo, fu fondata a valle sul fiume San Antonio.

Tre delle missioni (Concepcion, Espada e San Juan Capistrano) furono originariamente fondate nel Texas orientale. Mentre le missioni del Texas orientale soccombevano alla siccità, alla malaria e alle incursioni francesi, furono trasferite nella parte centrale del Texas qui a San Antonio.

Attraverso un accordo con l’Arcidiocesi di San Antonio, il San Antonio Missions National Historical Park del National Park Service amministra e supervisiona queste missioni oggi. Tutti, ad eccezione di Alamo, operano parrocchie cattoliche con regolari messe domenicali, matrimoni, battesimi e altri eventi parrocchiali.

L’ingresso a tutte le missioni è gratuito.

Si noti che stiamo evidenziando le chiese ad ogni missione, ma le missioni effettive coprivano diversi acri protetti da mura. La chiesa era centrale nella vita quotidiana nelle Missioni.

L’Alamo (1718)

Esterno della Alamo a San Antonio Forse il simbolo più riconoscibile in Texas, la Alamo è stato istituito come una missione nel 1718. L’edificio che vedete oggi è la cappella all tutto ciò che è rimasto del forte originale tranne la caserma e le mura che circondano la missione. È qui nel 1836 che 189 difensori hanno tenuto il sito contro 4.000 truppe messicane per 13 giorni prima di essere invaso e ucciso all’ultimo uomo. La sconfitta qui galvanizzò le forze “texiane” e portò all’indipendenza per il Texas. L’edificio è un santuario, quindi parlare e fotografare sono vietati all’interno della cappella.

Il museo e la biblioteca sono vicino alla cappella e contengono reliquie e ricordi della Repubblica del Texas e offre una narrazione sulla caduta di Alamo. Gli orari sono dalle 9: 00 alle 17:30 dal lunedì al sabato e dalle 10:00 alle 17: 30 la domenica.

Missione Concepcion (1731)

Missione Concepcion
Missione Concepcion

Una delle missioni più attraenti di San Antonio, Concepcion è stata intitolata a Nostra Signora dell’Immacolata Concezione e sembra essenzialmente come 200 anni fa. La missione era ben nota per le sue celebrazioni religiose. Nel corso del tempo i bei disegni all’esterno sono scomparsi; tuttavia, all’interno sono dipinti originali di simboli religiosi e disegni architettonici. Mostre storiche conducono i visitatori intorno al parco e attraverso varie sale. Il sito dispone anche di una stazione di contatto visitatore e un negozio di souvenir.

Un fenomeno si verifica ogni anno il 15 agosto (Festa dell’Assunzione di Maria) quando, alle 18.30, le piccole finestre nella parte posteriore della chiesa permettono a due fasci di luce di illuminare il volto della Vergine Maria e il pavimento dell’altare.

Un fatto poco noto è che la rivoluzione texana iniziò qui nel 1835, in quella che divenne nota come la battaglia di Concepcion, quando un gruppo di texani guidati da Jim Bowie combatté per la prima volta le forze messicane. Bowie, ovviamente, fu poi ucciso nella battaglia di Alamo.

Missione San Jose (1720)

Mission San Jose
Mission San Jose

Conosciuta come la “Regina delle Missioni”, è la più grande delle missioni ed è stato un importante centro sociale e culturale. Tra le missioni di San Antonio, ha fornito la guarnigione più forte contro le incursioni degli indiani. Le sculture sulla chiesa sono caratteristiche notevoli, e il famoso “Rosone” è considerato uno dei migliori pezzi di ornamenti coloniali spagnoli in Nord America. Situato sulla parete sud della sagrestia della Chiesa, è stato descritto come il luogo in cui l’Ostia veniva mostrata ai celebranti della Messa durante la Festa di Pentecoste. Altre caratteristiche sono la zona Convento e la scala per il campanile e coro loft—ciascuno dei 25 alzate è stato tagliato a mano da un unico tronco di quercia dal vivo e costruito senza chiodi o pioli. Inoltre è caratterizzato da un granaio con contrafforti volanti, un mulino, mura difensive restaurate e quarti. Esso contiene anche un centro informazioni per i visitatori.

Missione Espada (1731)

Missione Espada a San AntonioOriginariamente chiamato San Francisco de los Tejas, Espada è stato rinominato e trasferito a San Antonio nel 1731. È la più meridionale della catena di missioni situata sul fiume San Antonio. Mission Espada dispone di una cappella molto attraente, insieme a una porta insolita e arco d’ingresso in pietra.

Assicurati di vedere l’Espada Acequia: per portare l’acqua nei campi per le missioni intorno a San Antonio, i francescani hanno sviluppato un elaborato sistema di irrigazione: un acquedotto per portare l’acqua alla missione. Il sistema irrigava circa 3.500 ettari di terreno.

Missione San Juan (1731)

Missione San Juan a San Antonio
Missione San Juan

San Juan Capistrano fece la sua casa permanente sulle rive del fiume San Antonio nel 1731 dopo essersi trasferito dal Texas orientale. In breve tempo, la missione divenne un fornitore regionale di prodotti agricoli e di altro tipo, tra cui ferro, legno, stoffa e pelletteria prodotti dagli indiani nei suoi laboratori. A poche miglia a sud della missione c’era Rancho Pataguilla, che nel 1762 riportava 3.500 pecore e quasi altrettanti bovini.

La missione è la più piccola delle quattro, con circa 80 fedeli sui banchi con spazio per un’altra posizione. La cappella, con il suo campanile aperto, è ancora in uso. Il sito comprende un percorso naturalistico autoguidato. La missione ha subito un rimodellamento nel 2012 per riportarlo al suo aspetto originale.

Viaggiando verso le missioni di San Antonio:

Le missioni sono tutte a breve distanza l’una dall’altra. L’Alamo è direttamente in centro, mentre gli altri sono a pochi chilometri dal Alamo. Le altre quattro missioni sono solo circa un miglio di distanza l’una dall’altra. C’è anche un carrello che ti porterà alle missioni da Alamo Plaza. C’è un centro informazioni lì che ha anche mappe gratuite.

Cell phone tour: ora puoi fare un tour gratuito del cellulare mentre visiti le missioni (o da qualsiasi luogo). Basta chiamare 1-210-852-2407. Ti verrà addebitato per l’utilizzo del telefono cellulare in base al piano.

Clicca qui per il sito dell’Arcidiocesi dedicato alle Missioni

Clicca qui per il sito del National Park Service per ulteriori informazioni. (controlla la loro sezione foto).

Ecco una lettura interessante sulle missioni di San Antonio da Southern Living magazine.

Clicca qui per trovare i migliori hotel a San Antonio, confrontare i prezzi e leggere ciò che gli altri viaggiatori hanno da dire su TripAdvisor