Lucia di Siracusa

Santa Lucia di Siracusa.

Santa Lucia Vergine Martire (283-304), conosciuta anche come Santa Lucia, nacque a Siracusa, in Sicilia e fu martirizzata per la fede cristiana nella persecuzione dell’imperatore Diocleziano intorno all’anno 304 d.C. La sua festa è celebrata il 13 dicembre.

Non c’è dubbio della grande venerazione che fu mostrata a Santa Lucia dalla chiesa primitiva. È una di quelle poche sante femminili i cui nomi compaiono nel canone di Papa Gregorio Magno, e ci sono speciali preghiere e antifone per lei nel suo Sacramentario. È anche commemorata nell’antico Martirologio romano. All’inizio del 8 ° secolo il vescovo Aldhelm di Sherborne incluso un breve resoconto della sua vita tra le vergini lodato in De Laude Virginitatis, e dopo di lui, il Venerabile Beda inserito la storia nel suo Martirologio.

Vita

Lucy nacque da genitori ricchi e nobili verso l’anno 283. Suo padre era di origine romana, ma la sua morte prematura la lasciò dipendente da sua madre, il cui nome, Eutichia, sembra indicare che provenisse da stirpe greca.

Sua madre, Eutychia, aveva sofferto per quattro anni con la dissenteria, ma Lucy aveva udito la fama di Sant’Agata di Palermo, la patrona di Catania; quando erano in una Liturgia, il vangelo è stato letto che ha fatto parlare di una donna che era stato guarito, della dissenteria, sfiorando l’orlo della veste di Gesù Cristo, che ha convinto sua madre a pregare insieme a Sant’Agata tomba. Rimasero svegli tutta la notte pregando, finché non si addormentarono, esausti. Sant’Agata apparve poi in visione a Lucia e disse: “Presto sarai la gloria di Siracusa, come io sono di Catania.”In quell’istante Eutichia fu guarita.

Lucia consacrò segretamente la sua verginità a Dio e distribuì le sue ricchezze ai poveri. Dal momento che si rifiutò di sposare un pagano, il pretendente respinto la denunciò al prefetto Pasquale come cristiana, e fu arrestata.

Fu prima di tutto condannata a subire la vergogna della prostituzione; ma nella forza di Dio rimase immobile, in modo che non potessero trascinarla via nel luogo della vergogna, e così conservò la sua purezza. Allora i pagani tentarono di bruciarla viva, ammucchiarono fasci di legna intorno a lei e li incendiarono, e di nuovo Dio la salvò. Infine, fu uccisa da una spada spinta alla gola, e così diede il suo spirito a Dio. Santa Martire Lucia, prega Dio per noi!

Il nome di Lucia deriva dalla parola latina lux o lucis che significa “luce”, e poiché c’è una tradizione tarda che fu accecata dai suoi torturatori, è considerata la santa patrona della vista, dei ciechi e della lucidità. Non va confusa con Santa Lucia della Campania (6 luglio).

Reliquie

Per quanto riguarda le sue reliquie, Sigeberto (1030-1112), un monaco di Gembloux, scrisse che il corpo giaceva indisturbato in Sicilia per circa 400 anni. Ma nell ‘ 878, quando i predoni saraceni islamici minacciarono Siracusa, le reliquie furono trasferite in un luogo segreto.

Nel 1039 il generale bizantino George Maniakes li prese e li portò a Costantinopoli. Alla loro presa di Costantinopoli nel 1204, i francesi trovarono alcune delle reliquie in quella città, e il Doge di Venezia le assicurò per il monastero di San Giorgio a Venezia. Nel 1313 furono trasferiti a Venezia nella chiesa cittadina intitolata in suo onore. Nel 1513 i veneziani presentarono a Luigi XII di Francia la testa del santo, che depositò nella chiesa cattedrale di Bourges.

Fino al 1861 il resto delle sue reliquie era venerato nella chiesa a lei dedicata a Venezia. Dopo la sua demolizione per far posto al nuovo capolinea ferroviario, furono trasferiti nella chiesa di San Geremia (Venezia).

Altre parti del cadavere hanno trovato la loro strada a Roma, Napoli, Verona, Lisbona, Milano, così come la Germania e la Francia.

Inni

Troparion (Tone 5)

Indossando il radioso mantello della verginità
Ed essendo promessa sposa al Cristo Salvatore
Hai abbandonato l’amore dei tuoi promessi sposi terreni
O Lucia Vergine-Martire
Quindi come dono nuziale
Hai portato a Cristo l’effusione del tuo amore. sangue
Anche Tu intercedi a Lui per tutti noi!

Apolytikion, Kontakion, Megalynarion (greco)

Vedi anche

Wikipedia

  • Santa Lucia, festa di Santa Lucia è uno dei pochi santi, celebrata da membri della Chiesa Luterana tra i popoli Scandinavi, che prendono parte a Saint Lucia celebrazioni per la Giornata che conservano molti elementi di paganesimo Germanico)

Note

  1. Nell’arte occidentale, Lucy gli occhi a volte appaiono su un vassoio che tiene in mano (che ha una somiglianza con un’icona di San Paraskevi).
  2. La chiesa di San Giovanni Maggiore a Napoli pretende addirittura di possedere i suoi occhi.
  1. Peter Popham. “Santa Lucia dei gondolieri riportata in Sicilia dopo un millennio.”The Independent (Regno Unito). 17 Dicembre 2004.

Fonti

  • Virginmartyr Lucia di Siracusa. OCA – La vita dei Santi.
  • “Ælfric Vita di Santa Lucia.”In: Ælfric’s Lives of Saints. Early English Text Society, serie originale, vols. 76, 82, 94, 114. Londra, 1881-1900. (Internet Archive-Via del ritorno macchina).
  • James Bridge. “Santa Lucia.”The Catholic Encyclopedia (New Advent). Vol. 9. New York: Robert Appleton Company, 1910.
  • Santa Lucia su Wikipedia.
  • Peter Popham. “Santa Lucia dei gondolieri riportata in Sicilia dopo un millennio.”The Independent (Regno Unito). 17 Dicembre 2004.
  • Grande Sinassaristo: (greco)