Sarebbe una pessima idea provare il digiuno intermittente durante l’allattamento?

Non commettere errori: perdere il peso del bambino dopo la gravidanza è difficile per la maggior parte delle mamme.

Ha senso, quindi, che alcune nuove mamme potrebbero esaminare il digiuno intermittente per aiutare a perdere alcune delle celebrità del peso del bambino come Halle Berry e Jenna Jameson giurano, e la ricerca suggerisce che può aiutare con una modesta perdita di peso…ma è una buona idea se stai allattando?

Ricordami: cos’è il digiuno intermittente?

Ci sono alcune diverse iterazioni di digiuno intermittente, ma tutte centrano la stessa idea: mangi come faresti normalmente durante periodi di tempo specifici e digiuni durante altri periodi di tempo.

Storia correlata

Prendi la dieta 16:8, ad esempio—mangi quello che vuoi (entro motivi calorici—quindi se vuoi perdere peso, non dovresti superare le 1.500 calorie) per otto ore al giorno e digiuni durante le restanti 16. Un’altra forma di digiuno intermittente, chiamata 5:2 dieta, istruisce a mangiare normalmente per cinque giorni alla settimana e poi veloce per due giorni, mangiare solo 500 a 600 calorie.

La ricerca mostra che le diete a digiuno intermittente possono avere un effetto sulla perdita di peso—un recente studio sulla rivista Nutrition and Healthy Aging ha rilevato che i partecipanti hanno perso una modesta quantità di peso sulla dieta 16:8 e in realtà hanno mangiato 350 calorie in meno ogni giorno rispetto a quelli che non hanno fatto il digiuno intermittente.

Quindi, dovrei provare il digiuno intermittente durante l’allattamento?

Onestamente, probabilmente non è la migliore idea. Torey Armul, R. D. N., un portavoce dell’Accademia di Nutrizione e Dietetica, dice che il digiuno intermittente è qualcosa da evitare se stai allattando un piccolo.

“Il digiuno intermittente può essere pericoloso durante l’allattamento perché limita la quantità di cibo e liquidi sia per la mamma che per il bambino”, afferma Armul. “L’allattamento al seno richiede una fonte continua di liquidi e calorie per mantenere l’offerta di latte di una donna e soddisfare i bisogni del proprio corpo. Limitare cibo e liquidi da qualsiasi tipo di digiuno può portare a una ridotta fornitura di latte, uno stato nutrizionale inadeguato, bassi livelli di energia e disidratazione.”

Storia correlata

Armul sottolinea che se, ad esempio, una donna sta allattando esclusivamente (cioè senza supplementazione di formula o cibi solidi), allora richiederà circa 500 calorie in più al giorno, a seconda delle sue dimensioni, livello di attività, metabolismo e richieste di allattamento al seno. Inoltre, dice, anche se l’acqua è consentita durante il digiuno intermittente, limitare il cibo può anche portare alla disidratazione, “dal momento che il cibo costituisce circa il 20 percento della nostra assunzione di liquidi durante il giorno.”

Il piano migliore per affrontare la perdita di peso post-gravidanza? Presta attenzione a quali diversi segnali di fame potrebbero dirti-a volte, ad esempio, hai solo sete—e salta il pascolo tra pasti abbondanti, a favore di pasti più piccoli durante il giorno.

Il tuo corpo che allatta al seno—e il nuovo bambino—ti ringrazierà.

Caroline Shannon-KarasikCaroline Shannon-Karasik è uno scrittore e sostenitore della salute mentale con sede a Pittsburgh, PA.
Questo contenuto viene creato e gestito da terzi e importato in questa pagina per aiutare gli utenti a fornire i propri indirizzi email. Si può essere in grado di trovare ulteriori informazioni su questo e contenuti simili a piano.io